L’alcol e lo sport: effetti e conseguenze
Venerdì, 26 Maggio 2017

L’alcol e lo sport: effetti e conseguenze

Fin dall’antichità, l’assunzione di alcolici era una usanza molto diffusa ed era quasi considerata come un rito sociale. Infatti a cena con la famiglia o con gli amici oppure nel fine settimana quando si esce, vino, birra e super alcolici sono sostanze che gran parte della popolazione oggi consuma. A volte l’uso che ne facciamo è adeguato e consapevole (per esempio molti medici consigliano un calice di vino rosso durante il pasto), ma a volte è eccessivo e per nulla salutare. Spesso, come per quanto riguarda il fumo, non siamo a conoscenza delle conseguenze reali che questo utilizzo ha su di noi e sul nostro organismo, oppure semplicemente la cosa non ci interessa e lo facciamo ugualmente. Come per ogni dipendenza che si rispetti alla base c’è un malessere della persona, che l’alcol assopisce momentaneamente lasciando una illusione di benessere e felicità.

Comunque gli effetti che un uso non adeguato di alcolici ha sulla persona sono molti e nel caso di un atleta, possono compromettere in modo molto negativo la sua prestazione. In gran parte come già detto dipende dalla dose assunta, poiché 30-40 grammi al giorno sono tollerabili per un fisico maschile mentre la quantità che può sopportare una donna è di circa 20-30 grammi al giorno. Anche se l’alcol etilico ha un alto valore energetico, non deve essere ritenuto un nutriente, dal momento che la lista di effetti negativi è elevata e poiché altera la maggior parte dei metabolismi che ci sono nel nostro corpo.

Vediamo i principali effetti collaterali legati all’assunzione di alcolici e perché uno sportivo dovrebbe quindi evitarli con fermezza e decisione:

  • L’alcol contribuisce all’aumento nell’organismo di sostanze acide (per esempio il lattato) che contribuiscono a far diminuire il pH del sangue, causa di svariate problematiche come stanchezza, nausea e mal di testa
  • L’alcol rende difficoltoso il trasporto da parte del sangue di sostanze come il ferro
  • L’alcol rende minore l’assorbimento di importanti sostanze come i folati o la vitamina B12, in assenza delle quali il sistema nervoso subisce danni importanti
  • L’alcol, intaccando i mitocondri, contribuisce all’abbassamento dell’energia generale dell’organismo
  • L’alcol diminuisce la produzione di testosterone e la sintesi delle proteine, compromettendo in maniera seria l’aumento della massa muscolare
  • L’alcol ha effetti importanti sul sistema nervoso centrale, compromettendo i riflessi, i tempi di reazione agli stimoli, la coordinazione e la contrazione dei muscoli

Tutto ciò dovrebbe essere sufficiente per tenere lontano uno sportivo da queste sostanze. Se non dovesse bastare il consiglio è quello di rivolgersi a un professionista per comprendere cosa causa l’origine di questa dipendenza. Soprattutto per un atleta avere un fisico in forma è caratteristica indispensabile per raggiungere elevate prestazioni e quindi è fondamentale un allenamento costante, una alimentazione sana, un supporto vitaminico adeguato (integratori alimentari alimentari calibrati in base ai bisogni), uno stile di vita equilibrato, un ciclo sonno-veglia in linea con le sue esigenze e una serenità emotiva che possa evitare il bisogno di ricorrere a delle dipendenze.

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×